Proiettare 3d sul volto

Non ci sono effetti digitali di post produzione, è solo projection mapping in tempo reale sul viso delle modelle, in movimento. Qui trovate il “making of”.

Tipo realtà aumentata ma con la carta

Cioè, è tipo la realtà aumentata ma fatto con carta ritagliata, le mani e tanta pazienza per trovare l’inquadratura. Rich Mc Cor, senza sito ma, di nuovo, solo su Instagram, qui.

Robot e stampanti 3d per produrre sculture

Usi alternativi di robot e stampanti 3d per produrre oggetti artistici in vetro.

Realtà aumentata

Partendo da “Pokemon go”. Piccolo corto di fantascienza, o quasi.

Fotografia surreale

Fotomontaggi digitali orientati al surrealismo. Hüseyin Şahin produce cose molto belle. Quello che sta diventando sempre più complicato è raccontarvi questi artisti che hanno abbandonato il concetto di “sito web” come vetrina e pubblicano solo su Instagram, Facebook oppure su negozi online come  Behance. Bello ma recuperarli su un vecchio formato come il blog non è sempre semplice.

Parkour un po’ spiazzante

Carino e spiazzante. Già postato in passato ma l’ho ritrovato e mi ha ancora strappato un sorriso per cui … eccolo qui.

Lanzarote

Un po’ di natura per rilassarsi.

Paesaggi appiattiti

Non so come l’artista digitale e fotografo Aydin Büyüktas sia riuscito ad ottenere questo effetto di paesaggio appiattito (sospetto che ci sia di mezzo anche un drone), però le immagini sono molto belle. Ne trovate molte altre sulla sua pagina Facebook  Facebook page. (se state vedendo questo post su Facebook e i link non funzionano andate sul post originale per vederli)

Una storia, un unico punto di vista

Narrativamente interessante. La storia di un rapporto particolare raccontata da un unico punto di vista.

Mukimono, ovvero l’arte di scolpire la frutta e la verdura

Mukimono, ovvero l’arte di scolpire la frutta e la verdura. Che dire, infinitamente giapponese. L’artista si chiama Gaku e trovate altre sue opere nella sua pagina Istagram oppure qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: