Cose strane ma belle trovate in giro

Non so bene come taggare questo video. Però intrigante e ben fatto.

Video musicale

Non sapevo che titolo mettere. Un po’ surreale, un po’ strappa un sorriso. Strano ma carino e ben fatto. La musica fa battere il piedino.

Perfect world

Un piccolo video musicale. Molto ben fatto e curato, direi anche molto “dolce”.

Macchina per la musica

Installata a Wroclaw (Polonia), capitale europea della cultura 2016.

Che cosa è il suono? Che cosa è la musica?

Una disquisizione sul tema rappresentata in modo molto interessante.

Ritmo, piano sequenza e Berlino

Beatboxing e suoni urbani di grandissimo ritmo. Il tutto girato a Kreuzberg (Berlino). Ed è un unico piano sequenza.

Non so se diventerà virale, al momento direi che lo abbiamo visto in pochi:

berlino

Cose strane in rete

Qui non so più che tag usare. Musica? Sicuramente una cosa strana ma che merita uno sguardo. Se dopo i Carmina Burana volete approfondire c’è anche la Carmen. Candidato al Sundance Festival, assolutamente non banale da realizzare (qui il “making of”).

Gente strana

Cinesi.

2000 bilie per fare musica

Bella questa specie di Rube Goldberg Machine progettata per fare musica usando 2000 bilie.

Musica subaquea

Produrre musica mentre si è immersi nell’acqua con strumenti studiati apposta. Intrigante. Dopo il video la descrizione del progetto.

AquaSonic is the most ambitious project to date from Danish musicians Laila Skovmand and Robert Karlsson, in collaboration with members of their ensemble Between Music. The work presents five performers who submerge themselves in glass water tanks to play custom-made instruments and sing entirely underwater. Transformed inside these darkly glittering, aquatic chambers, they produce compositions that are both eerily melodic and powerfully resonant. AquaSonic is the culmination of years of research into the exciting possibilities of submerged musical performance, breaking barriers and challenging existing paradigms. The artists conducted countless experiments in collaboration with deep-sea divers, instrument makers and scientists to develop entirely new, highly specialized subaqueous instruments. These include an underwater organ or hydraulophone, crystallophone, rotacorda, percussion and violin. The team also perfected a distinctive vocal technique for underwater singing. The result is a concert experience completely out of the ordinary; a deep dive into a magical new universe of images and sounds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: